Gerusalemme (TMNews) - Israele ha annullato la sessionenegoziale prevista mercoledì con i palestinesi, dopo l'annunciodi un accordo fra l'Olp e Hamas per un governo di unitànazionale, e il governo del premier Benjamin Netanyahu sta valutando delle possibili sanzioni, escludendo al momento un ritiro totale dalle trattative.Israele ha accusato il presidente palestinese Abu Mazen di aver "preferito Hamas alla pace"; l'Amministrazione Obama, che considera Hamas alla stregua di un'organizzazione terroristica, ha sottolineato come l'intesa possa "complicare seriamente" l'andamento delle trattative, già vicine al collasso.In base al testo dell'accordo fra l'Olp e Hamas l'esecutivo dovrà essere varato entro le prossime cinque settimane: il governo, formato da "personalità indipendenti" e sotto la presidenza di Abu Mazen, avrà il compito di "preparare le elezioni politiche e quelle presidenziali".