Gerusalemme, (TMNews) - Dopo il "no" alla tregua da parte di Hamas, Israele ha ripreso a bombardare la Striscia di Gaza. Lo Stato ebraico aveva accettato una proposta egiziana di cessate-il-fuoco, rifiutata però dal movimento palestinese che ha continuato a lanciare razzi dalla Striscia. Così, dopo poche ore sono ripresi anche i bombardamenti sulla Striscia.Un primo raid dell'aviazione israeliana ha colpito la città di Khan Yunes, nel Sud della Striscia, e un secondo il quartiere di Zeitun, nell'Est di Gaza. Il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, falco dell'amministrazione Netanyahu, ha invitato ad andare fino in fondo, fino alla conquista di Gaza stessa.Da parte sua Hamas, per una tregua, esige la fine dei bombardamenti, la revoca del blocco imposto a Gaza dal 2006, l'apertura del valico di frontiera di Rafah e il rilascio di tutti i prigionieri come previsto nell'accordo di scambio con il soldato israeliano Gilad Shalit.(immagini Afp)