Gerusalemme (TMNews) - Gli israeliani rendono omaggio ad Ariel Sharon, l'ex generale e premier scomparso dopo otto lunghi anni di coma. Il feretro è stato portato davanti al Parlamento e il presidente dello Stato ebraico, Shimon Peres, ha portato il suo ultimo saluto all'ex rivale poi divenuto alleato. Molti anche i comuni cittadini che hanno sfilato per quello che appare un "pellegrinaggio laico"."Arik Sharon - ricorda un ex militare - era il mio comandante nell'Esercito. Abbiamo combattuto insieme nella guerra del Kippur, nella zona del Canale di Suez. Io credo che sia un vero eroe nazionale"."Ci mancherà - aggiunge un ragazzo - era un uomo che si prendeva cura degli altri. Era una persona buona".Gli episodi quantomeno controversi della vita e della carriera militare di Sharon, su tutti il massacro di Sabra e Shatila, non sembrano influire sulle valutazioni di chi è venuto a salutare la salma."Era il padre di tutti noi - sostiene una ragazza - e merita il nostro rispetto. Aveva grandi capacità e grandi ideali, che noi tutti dovremmo seguire".