Milano, (askanews) - Qabatiya (askanews) - L'esercito israeliano ha bloccato la località di Qabatiya, nel Nord della Cisgiordania, da dove provenivano i tre palestinesi che mercoledì 3 febbraio 2016 hanno messo a segno un attacco contro forze di sicurezza israeliane a Gerusalemme Est, uccidendo una poliziotta e ferendo un secondo agente, prima di essere a loro volta uccisi.Stando a quanto riferito da un funzionario israeliano, subito dopo l'attacco il premier Benjamin Netanyahu ha riunito gli alti responsabili per la sicurezza, che hanno deciso di bloccare Qabatiya e di eseguire una serie di arresti. L'attacco di mercoledì 3 febbraio è stato definito dai media israeliani come una "escalation" delle violenze in atto da quattro mesi, costati la vita finora a 164 palestinesi, 26 israeliani, un americano e un eritreo.(Immagini Afp)