Roma, (askanews) - L'accesso dei fedeli musulmani alla spianata delle Moschee di Gerusalemme per la grande preghiera del venerdì sarà illimitato, senza vincoli di età. La decisione, annunciata dalla polizia israeliana, è stata presa nel pieno degli sforzi diplomatici per alleggerire le tensioni tra israeliani e palestinesi. Israele è preda di una serie di omicidi di ebrei a colpi di coltello da parte di palestinesi, cosa che fa temere lo scoppio di una nuova intifada.L'accesso alla spianata, terzo luogo sacro dell'islam, è stato proibito ai fedeli musulmani più giovani, spesso con un limite di 50 anni, per ridurre il rischio di violenze. La spianata è sacra anche per gli ebrei, in quanto luogo dove sorgeva nell'antichità il loro tempio.