Roma, (askanews) - Altre due settimane per formare il governo israeliano: le ha ottenute Benjamin Netanyahu, premier israeliano uscente e vincitore delle elezioni del mese scorso. Il presidente di Israele Reuven Rivlin gliele ha accordate dopo un mese di infruttuosi tentativi di trovare un accordo fra il Likud di Netanyahu e i partiti di minoranza."Ho bisogno" ha detto Netanyahu "di più tempo per garantire una maggioranza stabile e un'intesa sulle principali questioni che Israele si trova ad affrontare".Netanyahu intende formare un esecutivo con sei partiti religiosi o di destra che gli garantirebbero 67 seggi sui 120 della Knesset. Nel caso improbabile che non riuscisse nel compito entro il prossimo sei maggio il presidente Rivlin potrebbe assegnare l'incarico a un altro.