Milano (askanews) - "Yalla, yalla, yalla, piano, piano, piano...", "Vai vai, ma fai piano...". Suscita forti controversie il filmato diffuso sul web che descrive i momenti drammatici della partenza di un camion bomba che parte da una base in Iraq tenuta dai miliziani islamisti dell'Isis e diretto contro le posizioni dei reparti curdi.Il video è stato postato il 3 marzo ma risalirebbe al 28 gennaio. Nelle immagini si vede il camion, imbottito di esplosivo, che si appresta a partire diretto contro il suo bersaglio. Lo si osserva mentre si allontana lungo una strada sino alla detonazione finale, salutata dalle grida blasfeme di giubilo dei guerriglieri rimasti indietro. Alte e cupe volute di fumo si alzano nel cielo e dopo qualche secondo si ode anche il boato dell'esplosione.Si sente una voce che pare pronunciare le parole incriminate: "Yalla, yalla, yalla, piano, piano, piano...", alla partenza del mezzo può fare ipotizzare la presenza di miliziani in grado di parlare e comprendere l'italiano.Ma non si tratta di tracce sonore nettamente distinguibili, le voci sono poco chiare e sullo sfondo si sente una colonna sonora inserita dai tecnici dell'Isis.