Roma, (askanews) - Una donna tra i boia dello StatoIslamico (Isis) che hanno decapitato i 21 cristiani egiziani? E'quanto sembra risultare da un'attenta analisi del videodell'esecuzione fatta da un giornalista della tv al Arabiya che ha individuato sembianze e movenze femminili di uno dei partecipanti alla strage."Zoomando" l'immagine del volto coperto della prima figura della fila di decapitatori la giornalista fa notare che "le movenze del corpo e le sopracciglia curate rivelano con certezza che si tratta di una ragazza e non di un uomo". Un altro indizio sul sesso del tagliatore di teste è la circostanza che a differenza degli altri, il soggetto sospettato "è l'unico a tenere con entrambe le due mani la sua vittima".Riguardo al "petto piatto", si fa notare che il colore nero della divisa tende comunque ad appiattire le figure".