Baghdad, (TMNews) - Le autorità irachene hanno chiuso Abu Ghraib, prigione tristemente famosa per gli abusi commessi dal regime di Saddam Hussein e dalle forze americane durante l'occupazione dell'Iraq. Il ministero della Giustizia ha motivato la decisione con problemi di sicurezza nella zona occidentale di Baghdad, dove si trova il penitenziario.In collaborazione con i ministri della Difesa e della Giustizia, è stato avviato il trasferimento in altre strutture nel centro e nel nord dell'Iraq di 2.400 detenuti. "Il ministero ha adottato questa decisione nell'ambito delle misure preventive collegate alla sicurezza delle carceri", ha precisato il ministro Hassan al-Shammari, ricordando come Abu Ghraib si trovi "in un'area calda". Non è chiaro al momento se la chiusura del carcere sia temporanea o definitiva.Abu Ghraib si trova tra Baghdad e Fallujah e fu usata come centro di torture sotto Saddam, dove si stima abbiano perso la vita circa 4.000 detenuti. Nel 2003 è diventato "simbolo" degli abusi commessi dalle forze americane ai danni dei detenuti iracheni.