Teheran (TMNews) - Festa per le strade di Teheran dopo la vittoria alle elezioni presidenziali di Hassan Rohani, candidato sostenuto dal fronte riformista che, simbolicamente, chiude la difficile stagione di Ahmadinejad e suscita più di una speranza in Occidente. E, almeno a quanto testimoniato dalle immagini anche molti iraniani hanno accolto l'elezione del religioso moderato con grande entusiasmo.Dopo l'annuncio ufficiale del ministro dell'Interno, Rohani ha subito incassato un importante riconoscimento da parte degli Stati Uniti che hanno auspicato un dialogo "diretto" con il nuovo presidente iraniano.Gli analisti parlano di una scelta riformista in qualche modo obbligata, la cui alternativa sarebbe stata la totale emarginazione dalla comunità internazionale, insostenibile per la Repubblica islamica in un momento di grave crisi economica. Un voto all'insegna del pragmatismo, dunque, che però per lo meno muove le acque stagnanti della politica iraniana.Nell'attesa che si manifesti una vera svolta a cui, per esempio, Israele non crede: il premier Netanyahu ha subito fatto sapere che a Tel Aviv non ci si fa alcuna illusione. La palla ora passa a Rohani.(Immagini Afp)