Teheran (TMNews) - A poche ore dalla ripresa dei negoziati internazionali, l'Iran torna, forse strumentalmente ma in maniera inequivocabile, a mostrare i muscoli. L'Ayatollah Khamenei, guida suprema della Repubblica islamica, ha parlato in diretta televisiva delle aspirazioni di Teheran. "Io insisto - ha detto davanti a migliaia di miliziani - sul consolidamento dei diritti della nazione iraniana, che includono quelli sul nucleare".Khamenei ha parlato anche del confronto diplomatico che si tiene in Svizzera. "Non voglio interferire con i dettagli di questi negoziati - ha aggiunto l'Ayatollah - ma ci sono delle linee rosse che devono essere rispettate".Dopo la presunta svolta moderata rappresentata dall'elezione alla presidenza della Repubblica del moderato Hassan Rohani, a Teheran sono tornati a echeggiare i toni dell'ex capo di Stato Ahmadinejad quando Khamenei ha di nuovo minacciato Israele sostenendo che lo Stato ebraico è "destinato a scomparire".(Immagini Afp)