Parigi, (TMNews) - Un'invasione sotto gli occhi sorpresi e disgustati di turisti e parigini: i giardini delle Tuileries, uno dei siti più visitati della capitale francese, a poca distanza dal museo del Louvre, sono infestati dai ratti. I topi spuntano tra i cespugli e si muovono indisturbati tra i rifiuti, interrompendo i picnic. "Abbiamo visto la testolina di un ratto poco tempo fa, ma siamo andati avanti a mangiare - racconta Ken - non si sono avvicinati a disturbarci". Chi passa spesso per il parco ed è abituato allo spettacolo punta il dito contro la sporcizia."Ci sono molti resti di cibo e di sigarette dappertutto, è pulito male" dice Ariane, che lavora nel quartiere e va spesso alle Tuileries a mangiare."Io vivo a Londra, sono stata a New York molte volte e lì si vedono tanti ratti, succede in tutte le grandi città" aggiunge una turista. Nei giardini del Louvre viene fatta una derattizzazione ogni due mesi e la frequenza aumenta a una volta al mese in estate, quando il fenomeno si aggrava: "Stiamo cercando di agire il prima possibile aumentando gli interventi" dice una portavoce. L'impresa di derattizzazione Avipur ha notato una recrudescenza del fenomeno e stima che ci siano due ratti per ogni parigino, 5mila nuovi ogni anno. "Molte persone mangiano all'aperto e lasciano l'immondizia - spiega Raynald Baudet, esperto di derattizzazione - i topi non sono stupidi, sono abituati a queste cose e vengono per mangiare i resti abbandonati negli angoli, dove spesso si nascondono". Il timore è per le malattie che questi animali possono trasmettere all'uomo.(immagini Afp)