Seul (askanews) - Segnali, più o meno affidabili e duraturi, di disgelo nella penisola coreana. La Corea del Nord e quella del Sud hanno raggiunto un accordo per organizzare a ottobre un incontro delle famiglie rimaste separate dalla guerra combattuta tra il 1950 e il 1953. L'annuncio è stato diffuso dal ministero dell'Unificazione sudcoreano.La riunione familiare, la seconda in cinque anni, si terrà dal 20 al 26 ottobre prossimo nella località di montagna nordcoreana di Kumgang, ha aggiunto il ministero incaricato della delicata e complessa questione delle relazioni intercoreane."Quando ho visto la mia sorella minore nell'incontro precedente, racconta un cittadino sudcoreano che ha partecipato all'ultima riunione, le ho domandato quando erano morti i nostri genitori e le ho chiesto di dire, sulla loro tomba, che era venuto dalla Corea del sud per incontrarla".A quanto sembra, Seul avrebbe desiderato che l'incontro si potesse svolgere prima del 10 ottobre, 70esimo anniversario della fondazione del partito unico al potere a Pyongyang, temendo che l'imprevedibile dirigenza nordcoreana intenda sfruttare l'occasione per un exploit spettacolare e provocatorio suscettibile di mandare a monte l'accordo raggiunto.(Immagini Afp)