Sumatra (TMNews) - Ricerche di superstiti finora senza esito ai piedi del vulcano indonesiano Sinabung, sull'isola di Sumatra, dove una nube incandescente ha inghiottito 15 persone e lasciato un paesaggio apocalittico in cui l'unico segno di vita è un telefono cellulare che squilla nel vuoto. Solo nel villaggio di Sukameriah le vittime sono state otto, fra cui quattro studenti che partecipavano ad una escursione. Altri tre corpi sono stati rinvenuti nel villaggio nel tardo pomeriggio e sono stati trasferiti all'ospedale per essere identificati.(Immagini Afp)