Catania (askanews) - Sono stati individuati e fermati gli otto scafisti della tragedia del mare di Ferragosto, dove hanno perso la vita 49 migranti a largo nel canale di Sicilia."Sulla base delle dichiarazioni raccolte si è giunti al fermo degli otto indagati, tra cui un minorenne", ha detto il procuratore di Catania Michelangelo Patanè. Sull'imbarcazione, soccorsa dalla marina militare italiana, c'erano 49 corpi senza vita e 312 superstiti, arrivati a Catania a bordo della nave norvegese Siem Pilot di Frontex."Abbiamo individuato un gruppo consistente di marocchini, che non sono profughi - hanno sottolineato gli inquirenti -uno di loro, Ayooub Harboob, 30enne, è risultato essere il comandante del barcone. Gli altri distribuivano l'acqua e mantenevano con la violenza l'ordine sulla barca impedendo ai migranti chiusi nella stiva di uscire sul ponte.E intanto non si arresta l'ondata di sbarchi. Sono 116 i migranti salvati al largo delle coste calabresi in una operazione di soccorso coordinata dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera. I migranti navigavano a bordo di un'imbarcazione a vela. Al termine delle operazioni i migranti soccorsi sono stati trasbordati a bordo di una nave croata e condotti al porto di Messina.