Nuova Dehli (askanews) - Sono la risposta a muso duro della polizia indiana ai predatori sessuali di Nuova Dehli, soprannominata la "capitale dello stupro".Disciplinate e concentrate. Questo reparto della polizia indiana, interamente femminile, si addestra da oltre sei mesi al karate. Una volta terminata la formazione, le unità verranno disseminate nelle strade di Delhi a protezione della popolazione, in particolare di quella femminile. Ma non solo, come spiega Bharti Wadhwa, responsabile del reparto."Formeremo le studentesse nelle scuole e nelle università e poi andremo nelle zone residenziali dove si possono radunare 50 o 100 persone per fornire un addestramento di base. L'obiettivo è creare un esercito di donne capaci di difendersi".La formazione delle poliziotte alle arti marziali è una delle nuove misure per cercare di migliorare la sicurezza delle donne nella capitale indiana dove i casi di stupro non fanno che aumentare.Dopo il corso di autodifesa, le poliziotte entreranno in servizio specialmente sugli autobus per dissuadere eventuali aggressori dato che per le donne muoversi nella città, specie sui mezzi pubblici, può essere un'esperienza molto pesante. Anche se alcune donne non sono disposte ad accettare abusi."Se dimostriamo paura, gli uomini si permettono sempre di più. Io non ho paura di niente", dichiara una donna di Dehli.Rassicurare la popolazione di una metropoli di 16 milioni di abitanti non sarà facile. Ma la scelta della polizia indiana sembra andare nella giusta direzione.(Immagini Afp)