Roma, (TMNews) - Il nuovo premier indiano, Narendra Modi, ha svelato la sua squadra di governo: Arun Jaitley, un suo fedelissimo, è stato nominato al ministero dell'Economia, mentre Sushma Swaraj è il nuovo ministro degli Esteri. A Jaitley, alleato di lungo corso di Modi, è stato affidato anche il dicastero della Difesa. Sushma Swaraj è la donna più potente del Bjp, il partito uscito vincitore dalle legislative. La sua nomina ha però destato qualche stupore perché Swaraj è stata una delle pochissime dirigenti del partito a opporsi alla designazione di Modi come candidato alla guida del governo. Secondo gli analisti, il nuovo capo della diplomazia indiana non avrebbe pagato questa sua presa di posizione grazie alla sua grande esperienza politica, ritenuta indispensabile. A capo del ministero dell'Interno è stato indicato, invece, Rajnath Singh, presidente del Bjp ed ex capo dell'esecutivo dello Stato di Uttar Pradesh. Una nomina piuttosto controversa è stata invece quella di Kumar Balyan all'Agricoltura. Balyan è sotto inchiesta perché sospettato di incitamento alla violenza tra comunità, in una regione in cui gli scontri tra hindu e musulmani hanno fatto una sessantina di morti nell'ultimo anno.