Mosca (TMNews) - Volgograd nel mirino del terrorismo. La città russa ha subito due gravi attentati in meno di 24 ore, con oltre trenta morti e decine di feriti, alcuni molto gravi. Una bomba è esplosa su un filobus che stava viaggiando verso il centro della città e i primi bilanci parlano di una quindicina di vittime. Morti che si sommano a quelli dell'attentato suicida nella stazione ferroviaria della mattina precedente, nel quale una donna kamikaze ha ucciso 18 persone nel momento di massima affluenza dei viaggiatori."Ho visto un'esplosione e poi del fumo nero - racconta una testimone del primo attacco - l'esplosione è avvenuta vicino all'arco, c'erano vetri ovunque, ambulanze e pompieri".Volgograd, a circa mille km da Mosca, è città al confine con il Caucaso, zona resa caldissima dal separatismo e dalla presenza di gruppi estremisti islamici. Nell'imminenza dei Giochi olimpici invernali di Sochi, su cui Putin punta molto per rilanciare l'immagine della Russia, ora si stende l'ombra oscura del terrorismo.