Milano, (askanews) - Il premier Matteo Renzi avrebbe dovuto inaugurare una nuova mostra sulla fisica delle particelle al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano ma è andato via prima per seguire la situazione dell'incidente ferroviario avvenuto in Puglia. Il premier ha preso la parola in anticipo sui tempi previsti dalla cerimonia: "Esprimo tutto il cordoglio alle famiglie e faccio l'assoluta richiesta di capire chi sono i responsabili di questa vicenda e fare totalmente chiarezza. Non ci fermeremo finchè non sarà tutto chiarito, naturalmente ora è il momento della commozione e delle lacrime".

"Penso di poter dire a nome di tutti che l'Italia è un

grandissimo Paese nei momenti di difficoltà e di dolore, e lo è

anche nella capacità di stringersi intorno a chi in questo

momento sta vivendo l'ora più dolorosa della sua vita", ha

affermato il presidente del Consiglio.

"E' doveroso che io torni subito a Roma - aveva esordito Renzi - mentre il ministro alle Infrastrutture Delrio e il capo della Protezione civile stanno recandosi sul posto, in Puglia".