Seul (TMNews) - Sono almeno ventuno i morti per un incendio scoppiato in un ospedale in Corea del Sud. Il rogo ha distrutto un ricovero per anziani nella regione di Janseong, 300 chilometri a sud di Seul e la maggior parte delle vittime aveva tra i 70 e gli 80 anni. Tra i morti anche un'infermiera. Secondo gli inquirenti, che hanno potuto visionare delle immagini riprese da telecamere interne, ad appiccare il fuoco volontariamente sarebbe stato un paziente 81enne, malato di Alzheimer. L'incendio è stato domato in circa mezzora, ma per molti dei degenti, spesso malati cronici o terminali in molti casi costretti a letto, non c'è stato nulla da fare. Per la Corea del Sud si tratta dell'ennesima tragedia nell'arco di poche settimane, un periodo particolarmente sventurato che si era aperto con l'affondamento del traghetto Sewol il 16 aprile scorso.