Siracusa, (TMNews) - Una alta colonna di fumo si leva da una nave da trasporto nelle acque al largo di Siracusa. L'incendio è stato provocato dagli stessi marinai che hanno dato fuoco alla droga che avevano a bordo - circa 30 tonnellate di resina di hashish - per evitare che cadesse nelle mani della Guardia di Finanza poi hanno cercato di buttarsi in mare e darsi alla fuga ma sono stati fermati dalle imbarcazioni delle Guardia di Finanza. I nove membri dell'equipaggio della Gold Star, battente bandiera della Tanzania, sono ora in stato di fermo con l'accusa di traffico internazionale di droga. L'operazione è stata coordinata dal Comando Operativo Aeronavale di Pomezia, e dai militari delle Fiamme Gialle dopo che era arrivata la segnalazione della presenza di un ingente carico di droga in navigazione nel Mediterraneo a bordo del cargo.