L'Avana (askanews) - Il più grande indulto della storia cubana dalla rivoluzione del 1959. Il Consiglio di Stato della Repubblica di Cuba, in vista della visita di Papa Francesco nell'isola caraibica dal 19 al 22 settembre, ha deciso di concedere l'indulto a 3.522 carcerati. Analoghi provvedimenti, ma di minore portata vennero adottati per le visite di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI."Mi rallegro molto per la decisione del governo, ma soprattutto mi rallegro per la visita del papa" dice quest'uomo."Io tutto questo lo vedo molto molto bene, perchè porterà il progresso del nostro paese" aggiunge questa donna.L'indulto tiene conto della natura dei reati dei detenuti, si privilegeranno donne, malati cronici, o carcerati vicini alla libertà condizionata. La misura non include persone recluse per reati contro la persona, traffico di droghe e delitti contro la sicurezza dello Stato.(immagini AFP)