Milano, 12 ago. (askanews) - Un viaggio ideale nelle capitali dei dolci lombardi accompagnati dal racconto del maestro dei pasticceri italiani, Iginio Massari. Accade a Expo dove Coldiretti Lombardia ha organizzato le giornate della pasticceria d'autore per far conoscere degustando la tradizione dolciaria regionale."Sono dolci che ricalcano tutte le città della regione lombarda con un valore storico-sociale ma anche una godibilità e una appetibilità che altri dolci non hanno".Dal panettone milanese alla colomba di Pavia, passando per il conteso pan de mej di Varese, dal torrone di Cremona al bossolà e alla persicata di Brescia fino alla torta Donizetti di Bergamo i visitatori di Expo potranno degustare oltre 100 chili di dolci senza tempo che vanno al di là delle ricorrenze per raccontare il territorio."Sono dolci che sono oltre 100 anni che vengono fatti la storia più corta è del dolce Donizetti. La più antica è il panettone".L'appuntamento dunque per i visitatori golosi di Expo è per il 12 e 15 agosto quando un quintale di dolci tra torte e pasticceria secca verrà offerto da Terranostra Lombardia presso il Padiglione Coldiretti "No farmers no party". Un modo per mantenere vive le tradizioni e fare cultura del cibo.