Donetsk (TMNews) - Sono stati liberati dopo un mese i quattro osservatori dell'Osce, l'organizzazione per la sicurezza e la cooperazione europea sequestrati il 26 Maggio scorso in Ucraina dai ribelli filorussi nell'autoproclamata Repubblica di Donetsk. Mark Etherington, vice capo della missione di vigilanza dopo aver ringraziato tutti quelli che si sono adoperati per il rilascio ha ricordato che ci sono ancora altri colleghi che mancano all'appello da settimane. "Rimaniamo profondamente preoccupati per i compagni che ancora non sono con noi e siamo totalmente impegnati a garantire la loro liberazione incondizionata e immediata".La liberazione è avvenuta senza condizioni hanno precisato entrambe le parti. Alexandre Borodai è il leader separatista di Donetsk. "Non ci sono mai stati negoziati, ci sono state solo consultazioni, vorrei tracciare una linea tra questi due termini e essere assolutamente chiaro: nessun negoziato è mai anche solo partito".