Kiev, (TMNews) - Le proteste si diffondono in tutta l Ucraina contro la decisione del presidente Yanukovich di congelare l'accordo di associazione con l'Unione Europea e sposare politiche più filo russe. A giocare un ruolo chiave nella mobilitazione sono i media digitali e i social network che hanno sostenuto il movimento di protesta.I giornalisti, insieme agli studenti, sono stati la forza iniziale della rivolta, Facebook e Twitter hanno giocato un ruolo cruciale nell organizzazione e nel coordinamento delle proteste."Il 21 novembre quando si è diffusa la notizia che il governo aveva fermato il processo per l'integrazione con l'Unione europea, sui social network c'è stato tam tam per organizzare la protesta. Rispetto alla rivoluzione arancione, dove la gente seguiva quello che stava accadendo da radio e televisioni, questa volta sono i nuovi media a veicolare le informazioni" dice l'esperto di comunicazione Maksym Savanevskyi.Proprio grazie a Facebook è stata fatta la prima chiamata all azione, poi diffusasi su Twitter allo stesso modo. L hashtag #Euromaidan è diventato in poco tempo il più popolare sul social media.