Milano, (TMNews) - Attraversano in sella ai loro cavalli le fiamme che illuminano le strade di San Bartolomè di Pinares nella notte di sant'Antonio, protettore degli animali. L'antica tradizione si ripete ogni anno nella comunità spagnola che vive con grande entusiasmo questo avvenimento:"E' più di una festa - dice Andre Nunez - è un sentimento che sentiamo dentro. Per noi è una notte speciale, la aspettiamo tutto l'anno". "E' una notte magica - gli fa eco Maria Sanchez - non è una cosa che ti aspetti tutti i giorni. Se appartieni a questa comunità è l'evento più eccitante che ti possa capitare".Il passaggio dei cavalli tra le fiamme è considerato un rito di purificazione: un sacerdote prima li benedice, poi vengono loro intrecciate le criniere per evitare che prendano fuoco e infine attraversano i falò, su cui viene spruzzata dell'acqua per disperdere nell'aria molto fumo, secondo la tradizione il vero elemento purificatore.Ma la manifestazione quest'anno è stata segnata anche da molte polemiche da parte degli animalisti, che hanno più volte fatto appello ai cittadini affinchè bloccassero l'evento.(Immagini Afp)