Roma, (askanews) - Avvoltoi per combattere l'inquinamento e contribuire a risolvere il grande problema dei rifiuti in Perù. A Lima, una delle città in cui se ne producono di più, oltre 6.000 tonnellate al giorno, è partito di recente un programma del ministero dell'Ambiente chiamato "Gallinazo Avisa", in cui 10 avvoltoi, equipaggiati con Gps e camere GoPro, vengono monitorati nei loro voli e spostamenti.Si sfrutta il loro fiuto, quando vanno a caccia questi uccelli riescono a percepire dove sono i rifiuti, come se avessero un radar, si dirigono nelle aree più contaminate della capitale, quelle in cui sporcizia e cumuli di immondizia restano ammassati per le strade. La quantità è tale, che non si riesce a smaltire.Javier Hernandez, del ministero dell'Ambiente, coordinatore del programma, spiega: "Nella loro ricerca di cibo individuano le zone con la maggior quantità di scarti organici e rifiuti. Stiamo usando la tecnologia per monitorarli, li seguiamo con il Gps".I dieci avvoltoi che partecipano al progetto sono stati scelti. "Hanno superato un check-up medico, sono in salute - racconta Alfredo Correa, trainer di uccelli rapaci - poi gli abbiamo installato il Gps e li abbiamo liberati. Non li abbiamo addestrati, sono animali e devono essere liberi di volare dove vogliono".