Roma, (askanews) - Tre volte campione nazionale di cubo di Rubik, l'ungherese Hunor Boszing, 19 anni, è volato in Pakistan per organizzare anche il lì la prima competizione nel Paese dedicata alla soluzione del rompicapo e si è intrattenuto con gli studenti di Islamabad dimostrandogli le sue tecniche per risolverlo velocemente, accolto come una star. A inventare il celebre puzzle fu proprio un professore di architettura e scultore ungherese, Erno Rubik nel 1974, e in Ungheria questo hobby-gioco è amatissimo.Fu a sei anni che Hunor si imbattè per la prima volta nel cubo colorato: già da piccolo, era in grado di risolverne una faccia. La sua abilità però venne fuori nel tempo."Quando avevo 11 anni - racconta - stavo cercando un vecchio giocattolo a casa, ma non lo trovai, e fu una fortuna perché al suo posto spuntò fuori un cubo di Rubik e decisi subito di iniziare a risolverlo"."Ho visto molti video con dei ragazzi davvero motivati - dice ancora Hunor - mi hanno fatto venire voglia di diventare un concorrente come loro, così ho iniziato a studiare gli algoritmi e a vedere sempre più video sul web".Per risolverlo tutto la prima volta ci ha messo due mesi, ma da quando ha cominciato a gareggiare gli bastano 15-20 secondi.A Islamabad ha già individuato i possibili futuri campioni, come il piccolo Ghayyur Khan. "E' stato mio cugino a insegnarmi, lo risolveva in due minuti, ma io adesso lo batto. Mi sono iscritto a questa gara così posso dimostrare quanto sono bravo e magari diventare famoso".