Islamabad (TMNews) - Ultimo controllo di sicurezza, ultima verifica dei materiali e la spedizione si mette in marcia. A Shimshal, piccolo villaggio nel cuore dell'Himalaya pachistano, a due passi dalla Cina, un gruppo di ragazze attacca la parete rocciosa per addestrarsi a diventare, alla fine del corso, guida di alta montagna. Alla stessa stregua degli uomini della regione."Mio zio e mio fratello, spiega un'allieva del corso, sono entrambi alpinisti. Ricordo il giorno in cui mi hanno detto dell'apertura di questa scuola di alpinismo femminile. Saltavo dalla gioia. Quando ero bambina li vedevo uscire di casa con il loro equipaggiamento, attrezzature con le quali era solita giocare".La passione della ragazze di Shimshal appare incoercibile."Adoro queste montagne, confessa un'altra apprendista guida, e ho sempre sognato di scalare tutte le cime dei dintorni. Ne ho ancora voglia, ma adesso so che un giorno potrò farlo".Da quando è stata aperta la scuola d'alpinismo, 13 ragazze hanno calzato i ramponi da ghiaccio, affilato le piccozze e si sono trasformate in aspiranti guide sui ghiacciai della zona. Un progetto audace per il Pakistan dove la stragrande maggioranza delle donne resta legata ai lavori di casa.Ma in questa regione settentrionale pachistana l'universo femminile è tradizionalmente più istruito del resto del paese. Gli abitanti della valle sottolineano con fierezza che il 100% delle ragazze frequenta la scuola mentre, a livello nazionale, solo una su quattro è in grado di leggere e scrivere, un tasso di alfabettizzazione tra i peggiori dell'Asia.(Immagini Afp)