Roma, (TMNews) - Benchè la Nigeria nella storia abbia dato natali a grandi registi e commediografi, negli ultimi tempi la produzione teatrale ha ceduto il terreno a "Nollywood", l'industria cinematografica nigeriana. D'altra parte con l'aumento del costo della vita, gli affitti sono saliti alle stelle, fino a 30mila dollari al giorno, e per i gruppi teatrali locali è diventato via via sempre più difficile rientrare nelle spese. Ora però giovani attori e registi hanno deciso di provare a fermare questo declino. E per restituire al teatro il ruolo sociale che gli spetta, hanno deciso di mettere in scena commedie in ogni dove: dalle hall degli hotel fino ai parcheggi sotterranei. Per lo stesso desiderio di riavvicinare il pubblico al teatro il British Council ha promosso il Festival del Lagos.Qui siamo al centro Terra Kulture, uno degli ultimi posti rimasti nel Lagos dove è possibile assistere a commedie ogni domenica. In scena, Yoruba Romance, una commedia divertente che si fa beffa degli stereotipi degli Yorubas e Igbos, due delle etnie più grandi della Nigeria."Credo che mettere in scena tragedie, ora, non sia una buona cosa, ti fa allontanare il pubblico - spiega uno degli attori - ritengo invece che con una commedia si possa invogliare la gente a tornare a teatro".Immagini: Afp