Roma, (TMNews) - Lo Stato e il mondo umanitario scendono in campo per combattere la forte mortalità materna in Niger, il Paese con il più alto tasso di fecondità al mondo."Oggi il tasso di mortalità materna è di 535 ogni 100mila nascite - afferma Asma Gali, direttrice nazionale per la Salute della madre e dei bambini al ministero in Niger - era di 648 ogni 100mila nascite nel 2006. Quindi c'è stata una riduzione del 14%. Così come c'è stata una riduzione della mortalità infantile".Ogni due ore, una donna muore di complicazioni legate alla gravidanza o al parto. Una piaga sociale devastante. Per questo il governo ha messo in atto una campagna nazionale per la riduzione della mortalità materna e dal 2006 ha disposto cure gratuite per le donne incinte e per il parto. E anche i contraccettivi vengono distribuiti gratuitamente."Ad oggi il tasso di parto in casa è del 70% e su questo ci attendono sfide ancora grandi".I,magini: Afp