Genova (TMNews) - Sono proseguite per il terzo giorno consecutivo a Genova e nel ponente ligure le proteste dei Forconi con cortei e presidi ma senza blocchi stradali o ferroviari. Il leader del coordinamento 9 dicembre, Danilo Calvani, rivolgendosi ai circa 150 manifestanti nella centralissima piazza De Ferrari ha chiamato il movimento alla mobilitazione. "Noi in maniera civile e democratica e autorizzati da tutti gli organi competenti, da tutta Italia andremo a Roma. Tutti!"Poi un attacco diretto alla politica. "Le questure ci hanno chiesto di segnalare gli infiltrati e noi lo faremo. Vi prego quindi di segnalare i nomi di Napolitano, Letta, Alfano e Berlusconi perché questi sono i veri infiltrati più pericolosi degli altri"."Ci danno degli estremisti, dei violenti e dei mafiosi ma non è vero: quelli stanno in Parlamento" ha sottolineato Calvani appellandosi alla Costituazione.