Roma (TMNews) - Nel 2012 gli immigrati in Italia sono 351 mila, 35 mila in meno rispetto all'anno precedente con un calo del -9,1%. Lo rileva l'Istat sottolineando che tra gli immigrati la comunità più rappresentata è quella rumena che conta quasi 82 mila ingressi, seguita da quelle cinese e marocchina circa 20 mila.Aumentano invece i cittadini italiani che lasciano l'Italia. Nel 2012, sono stati circa 68 mila i connazionali emigrati all'estro, il numero più alto degli ultimi dieci anni, cresciuto del 35,8% rispetto al 2011. Per gli italiani, i principali Paesi di destinazione sono quelli dell'Europa occidentale: Germania Svizzera , Regno Unito e Francia ne accolgono, nel loro insieme, quasi la metà.I connazionali che decidono di tornare in Italia sono in numero molto inferiore a quello degli emigranti: nel 2012 i rientri sono 4 mila dalla Germania, 3 mila dalla Svizzera e circa 2 mila dal Regno Unito e dalla Francia.