Milano (askanews) - Secondo esperti e nutrizionisti gli insetti sono il cibo del futuro; ricchi di proteine, ferro, carboidrati, fosforo e via dicendo. Qualcuno, però, ha pensato bene di proiettarsi avanti nel tempo e ha lanciato sul mercato la "pasta agli insetti".È l'idea innovativa e rivoluzionaria dei titolari di un piccolo pastificio francese vicino Nancy che, insieme alla sua pasta all'aglio, alle ortiche o ai funghi porcini, ha deciso di produrre anche la "pastadélice": 4 tipi di pasta con grilli e locuste."Sono proteine di alta qualità che vengono ben assimilate dal corpo - spiega Stephanie, co-titolare dell'azienda 'the pasta shop' - le persone che non mangiano carne o hanno carenze di ferro, magnesio e oligoelementi possono consumare questi prodotti".Gli insetti vengono essiccati per almeno 12 ore prima di essere triturati e trasformati in una farina che poi verrà aggiunta all'impasto. In pochi mesi l'azienda ha venduto oltre 150 chili di pasta agli insetti. Segno che il prodotto non solo è sano ma incontra anche il gusto del pubblico (francese), o almeno di una certa parte.Pasta shop ha un unico dipendente di 52 anni ma il successo dei suoi prodotti presto potrebbe portare a nuove assunzioni. Insomma, a quanto pare i nutrizionisti avevano ragione... Non solo gli insetti sono il cibo del futuro ma sono un valido stimolo all'economia anche nel presente.