Milano, (TMNews) - Oltre 2.000 persone hanno marciato, cantato e urlato slogan a favore di Bradley Manning, il soldato americano arrestato tre anni fa in Iraq con l'accusa di aver passato a Wikileaks di Julian Assange le informazioni riservate che fecero scoppiare un caso internazionale. La manifestazione si è svolta a Fort Meade, in Maryland, la base militare americana dove ha sede la National Security Agency in cui dal 3 giugno si svolge il processo a Manning davanti alla Corte marziale.Il soldato, che in Iraq era un'analista dell'intelligence militare, è accusato di aver messo in pericolo gli Stati Uniti e il suo popolo diffondendo informazioni sensibili sulle operazioni militari e rischia 154 anni di carcere. Manning si è dichiarato colpevole per alcuni reati come la violazione di disciplina militare ma ha rigettato le accuse più gravi, su tutte quella di aver aiutato consapevolmente il nemico, in particolare Al Qaeda.I suoi sostenitori invece, riuniti nel Bradley Manning Support Network, ritengono che grazie a lui si sia fatta luce sui lati oscuri della politica estera americana e della guerra in Iraq.(Immagini Afp)