Hainan (TMNews) - Il più violento tifone che la Cina ricordi negli ultimi 40 anni ha cominciato a spazzare il sud del Paese. Rammasun, in italiano "Dio del tuono", si è già lasciato dietro una scia di morte e distruzione nelle vicine Filippine dove ha provocato oltre 60 vittime.Ora è in particolare il sud della Cina ad essere spazzato da venti che vanno ad una velocità superiore ai 200 chilometri orari e da piogge torrenziali, mai così forti dagli anni 70 in poi. Queste immagini sono state girate ad Hainan, l'isola più grande di un arcipelago che è la provincia più a sud della Cina e mostrano come il tifone, dopo un leggero indebolimento abbia ripreso forza. Nelle scorse settimane le forti piogge avevano già ucciso una decina di persone nel Paese, distrutto migliaia di casa e costretto 300mila persone ad abbandonare le proprie case.(Immagini Afp)