Douala (askanews) - Ogni giorno nei mercati di Douala, in Camerun, vengono buttati chili e chili di resti organici, come le foglie di mais. Spazzatura che diventa un tesoro per i fondatori della Kemit Ecology (Cedric Nganchia Tonkeu e Muller Tenkeu Nandou), start up locale che trasforma la spazzatura in carburante ecosostenibile. Dopo aver raccolto i rifiuti li preparano per il processo di trasformazione."Abbiamo messo la spazzatura nell'essiccatore a 105 gradi - spiegano - dopo pochi minuti le foglie perdono la loro umidità e sono pronte per diventare combustibile". La cenere ottenuta viene messa in ammollo con una miscela di acqua e argilla bianca. Il risultato sono queste mattonelle di carbone organico, ideale per cucinare. Rispetto al carbone tradizionale inquinano e costano meno e durano di più.L'idea dei due studenti imprenditori potrebbe aiutare il Paese a diminuire l'alto costo ambientale della richiesta di carbone, che sta portando all'abbattimento di migliaia di mangrovie nel Paese.