Rio de Janeiro, (askanews) - Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Rio de Janeiro e a Brasilia per manifestare il loro sostegno alla presidente del Brasile, Dilma Rousseff, e rispondere così alle numerose proteste contro l'attuale leadership del Paese. Secondo gli organizzatori, sindacati e movimenti sociali e studenteschi, almeno 140mila persone hanno manifestato per Rousseff, mentre le cifre della polizia sono di 30mila manifestanti in un Paese che conta 200 milioni di abitanti."Manifestiamo oggi per difendere la democrazia nel Paese - dice quest'uomo - abbiamo assistito allo spettacolo di alcune persone scese in piazza per chiedere il ritorno della dittatura e chiedere le dimissioni della presidente Dilma, ma lei è stata eletta democraticamente dai brasiliani, e vogliono farla dimettere con un impeachment senza alcuna giustificazione. Per noi questo è un colpo di Stato"."Oggi abbiamo molte opportunità per avere un buon futuro. E credo che la presidente Dilma per i giovani brasiliani sia la garanzia di un futuro ancora migliore", afferma questo ragazzo.Tuttavia, la popolarità della delfina dell'ex presidente Lula è ai minimi storici, intorno all'8% secondo gli ultimi sondaggi. L'economia marcia al rallentatore ma sono soprattutto gli scandali di corruzione in seno al colosso petrolifero pubblico Petrobas che ledono l'immagine del Partito dei lavoratori, al potere da 12 anni.Immagini: Afp