Rangoon (askanews) - "La gente ha bisogno, desidera e si aspetta la pace". Il presidente birmano Thein Sein ha commentato così lo storico accordo che, se rispettato da tutti, potrebbe dare una svolta alla travagliata storia del Paese. Il governo e 16 gruppi armati che rappresentano le minoranze etniche hanno firmato un accordo per il cessate il fuoco. "Dopo che quest'accordo sarà ratificato, si aprirà la strada al dialogo politico. Questa azione garantirà ai costruttori di pace un posto nella storia di Myanmar" ha concluso il presidente.Il progetto di cessate il fuoco sarà ratificato dopo una conferenza tra i gruppi armati, di cui non è ancora stata fissata la data. Il governo di Thein Sein, al potere dal 2011, punta ad arrivare a un accordo prima dell'avvio della campagna elettorale per il voto previsto a novembre.(Immagini Afp)