Castillon, (TMNews) - La soddisfazione è feroce, nel segno di un passato che non passa. Perché non deve passare. Da 37 anni un'associazione storica francese mette in scena en plein air la riedizione della battaglia di Castillon.La battaglia si svolse in Aquitania il 17 luglio 1453 tra gli eserciti di Enrico VI d'Inghilterra e Carlo VII di Francia. Lo scontro si risolse con una vittoria decisiva per i francesi, costata la vita a 4.000 inglesi, che mise fine alla Guerra dei Cent'anni. Il conflitto, che in realtà di anni ne durò 116, si concluse con l'espulsione degli inglesi da tutti i territori francesi, a parte Calais. La Francia aveva completato la sua formazione geopolitica.Ora si comprende meglio quella soddisfazione che si distende ogni anno su sette ettari di palcoscenico con il concorso di 300 tra attori e cavalieri che per due ore intrattengono 3.000 spettatori con scene di vita quotidiana nell'Aquitania medievale e grandi affreschi in movimento della battaglia. Come spiega Eric Le Collen, regista e autore della "Bataille de Castillon"."Facciamo un lavoro sia collettivo che individuale perché non considero gli attori pedoni da muovere su una scacchiera. Qui ognuno ha la sua personalità e il suo ruolo, in funzione dell'età e della sensibilità. Insomma, una regia sia globale che individuale".Gli attori, tutti volontari, apprezzano."Quello che mi piace di più è ritrovarmi con gli amici, una modalità conviviale sempre molto piacevole. Ci divertiamo tutti insieme, sulla scena e anche dopo".E Dio stramaledica gli inglesi...(Immagini Afp)