Capo Horn (askanews) - Tre ragazze per una sfida a forza di braccia tutta al femminile. Le atlete, campionesse mondiali di salvataggio costiero e surf, sono partite dal Cile per attraversare in paddle lo stretto di Drake tra Capo Horn e l'Antartide. Un progetto globale di sensibilizzazione che combina un approccio sportivo, educativo e scientifico attorno ad un unico tema: l'acqua.Le francesi Stephanie Geyer Barneix, campionessa del Mondo Rescue and Coastal Paddle Board e Alexandra Lux campionessa del mondo di salvataggio costiero nel 2008 insieme alla spagnola Itziar Abazcal, campionessa europea 2011 Inshore Rescue tenteranno l'impresa tra i due continenti.In ginocchio o a sdraiate sulla pancia, si daranno il turno per spingeresi a forza di braccia nell'acqua a 2 gradi, il tempo previsto per portare a termine questo pericoloso viaggio è tra i 10 e i 20 giorni a seconda delle condizioni del tempo.Il tutto sotto lo sguardo vigile del navigatore solitario francese Yves Parlier che le seguirà con la barca appoggio e come consulente meteo.(immagini AFP)