Roma, (TMNews) - Importavano marijuana dall'Albania, e la facevano arrivare in Puglia, per spacciarla e smerciarla in Calabria. La Polizia di Catanzaro ha smascherato il giro d'affari e ha eseguito 15 provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti soggetti accusati di traffico di sostanze stupefacenti.Le indagini, avviate all'inizio dell'anno, hanno permesso di individuare il gruppo criminale, composto da cittadini italiani e albanesi, che importava marijuana dall'Albania. Il ruolo di intermediari tra i trafficanti albanesi e gli spacciatori calabresi era svolto da alcuni pregiudicati residenti nella provincia barese. Durante le perquisizioni sono state sequestrate munizioni e sostanze stupefacenti.Nel corso dell'inchiesta è emerso che alcuni degli indagati avevano allestito, nell'agro di Lamezia Terme, due ampie piantagioni di canapa indiana.