Roma(askanews) - Tragedie come quella di domenica scorsa al largo della Libia sono conseguenza di "un racket criminale internazionale mai visto" contro il quale "l'Unione europea deve fare squadra": è quanto ha detto il primo ministro di Malta, Joseph Muscat, durante la conferenza stampa congiunta a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Matteo Renzi.Secondo il premier maltese, "non deve esserci solo un'azione umanitaria": "questi criminali non possono passarla liscia", non possono pensare che "l'Europa non abbia gli attributi" per fermarli, ha commentato Muscat, precisando che "chi ha organizzato quel viaggio della morte ha intascato tra uno e cinque 5 milioni di euro". "E' questo il valore commerciale delle vite perse", ha concluso il premier maltese.