Palermo (askanews) - La tregua è durata solo pochi giorni, e sono ripresi in massa gli arrivi di migranti sulle coste italiane. Sono quasi 2.500 i clandestini salvati nelle ultime 24 ore nel Canale di Sicilia. Secondo quanto comunicato dalla Guardia Costiera, nel Mediterraneo sono stati effettuate 11 operazioni di soccorso coordinate dal Centro Nazionale di Soccorso di Roma.In soccorso di un barcone della speranza è intervenuta anche la nave Bulwark della marina militare britannica che ha portato in salvo a Catania 617 migranti, comprese donne, alcune delle quali incinte, e bambini.Secondo l'Onu ci sono mezzo milione di profughi pronti a partire dalla Libia che aspettano di attraversare il Mediterraneo. La Libia è pericolosa. Lì si combatte, non puoi camminare in strada da sola, ma anche in casa possono rubarti tutto, rapirti, stuprarti e ucciderti anche se sei sposata. Per questo ho deciso di rischiare tutto e venire qui" racconta questa ragazza nigeriana.Intanto Frontex rafforza le operazioni nel Mediterraneo vicino alla Grecia, per il crescente numero di migranti che cerca di entrare in Ue attraverso la Turchia, via mare e anche via terra.