Roma (askanews) - L'Anac "ha confermato le criticità che

avevamo segnalato: la procedura di gara è stata un pasticcio". Lo ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, rispondendo a un'interpellanza alla Camera, sull'Ilva. "C'era chi prendeva in giro il governo perché volevano studiare. Credo che abbiamo fatto bene", ha aggiunto.

"Le criticità segnalate dall'Anac sulla procedura di gara dell'Ilva "sono macigni, sono gravissime e questo governo non può continuare a far finta di niente come è stato fatto per troppo tempo - ha concluso Di Maio - chiederò immediatamente chiarimenti ai commissari Ilva, aprirò un'indagine interna al ministero e chiederò il paerere all'Avvocatura dello Stato. Qui si gioca con la salute delle persone non è una questione di procedura di gara".