Roszke (askanews) - Un video girato di nascosto da una volontaria austriaca mostra come vengono trattati i migranti nel principale campo profughi dell'Ungheria, vicino al confine con la Serbia, a Roszke. Si vedono almeno 150 persone ammassate in un'area recintata all'interno di una grande stanza. I poliziotti lanciano dei panini alle persone costrette ad accalcarsi e a contendersi il cibo. "E' stato disumano", ha commentato Michaela Spritzendorfer, la donna che, arrivata al campo per portare vestiti e cibo, si è trovata davanti a questa scena e ha deciso di filmarla, "così vengono nutriti gli animali nei recinti".