Roma, (askanews) - La prima sezione civile del Tribunale di Napoli ha accolto il ricorso d'urgenza di Vincenzo De Luca che chiedeva la sospensiva del decreto del presidente del Consiglio dei ministri con cui il premier Renzi aveva disposto la sospensione dello stesso De Luca dalla carica di presidente eletto della Campania.In sostanza, dunque, il Tribunale partenopeo assume la decisione in base agli stessi criteri che il 25 giugno scorso lo hanno portato ad accogliere, almeno per ora, lo stesso ricorso contro la legge Severino depositato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris.Ora, dunque, il nuovo governatore può insediarsi, partecipare alle sedute del Consiglio regionale e, soprattutto, nominare la giunta campana.Il Tribunale di Napoli ha poi fissato per il 17 luglio l'udienza collegiale per la conferma, la modifica o la revoca del provvedimento di sospensione.