Benevento, (askanews) - Il Teatro Romano di Benevento, voluto nel 126 dall'imperatore Adriano, è tornato a nuova vita grazie a un sistema di illuminazione con differenze cromatiche bianco e giallo-oro e apparecchi ad alto livello di sostenibilità ambientale.

Il nuovo sistema, realizzato da Acea Spa grazie a un accordo con il Mibact e Ge.Se.Sa, società partecipata di Acea che gestisce il servizio idrico integrato di Benevento e altri 21 comuni del Sannio, è stato mostrato in occasione del concerto di Nicola Piovani, che ha chiuso la seconda edizione del Festival Nazionale del Cinema e della Televisione.

Si è scelto di illuminare sia gli esterni che gli interni con 120 apparecchi a led di due diverse sfumature cromatiche, per mettere in risalto le differenze dei materiali di cui è composta la struttura, una delle migliori conservate tra tutti i teatri romani d'Italia e, secondo molti esperti, quella dotata della migliore acustica.

L'amministratore delegato di Ge.SeSa Piero Ferrari:

00.50-1.18

"Stiamo cercando di costruire un territorio che possa

consegnare alla generazioni future sia un ambiente più pulito

attraverso queste attività, perché l'illuminazione a led riduce

l'impatto ambientale, sia per dare un futuro occupazionale. La

nostra è un'azienda che ha la pretesa di crescere, voglia di

svilupparsi sul territorio ed essere un punto di riferimento.

Questo lo stiamo facendo con il grande aiuto di Acea e

sicuramente Gesesa ne è il motore territoriale".