Manila, (TMNews) - Morte e devastazione nelle Filippine dopo il passaggio di Haiyan, uno dei tifoni più violenti degli ultimi decenni. Sono migliaia le persone morte a causa della tempesta scatenata dal tifone con venti oltre i 300 chilometri orari. Nonostante le autorità avessero messo in allerta la popolazione, evacuando tra l'altro mezzo milione di persone dalle zone più a rischio, il bilancio è drammatico nell'area di Tacloban.La furia del tifone non ha nemmeno risparmiato l'aeroporto della capitale della provincia di Leyte. Edifici distrutti, pali dell'elettricità piegati dal vento, case scoperchiate: sono le immagini della devastazione che arrivano dalle Filippine. "Alle 4 di mattina il vento soffiava sempre più forte - racconta una donna - e l'acqua continuava a salire. Così siamo montati sul tetto"."Quando il tifone è cresciuto abbiamo lasciato la nostra abitazione. I nostri vicini no e non li abbiamo più visti". Dopo aver portato distruzione nelle Filippine Haiyan ora si dirige verso il Vietnam. Qui già 200mila persone state evacuate in attesa della grande tempesta.(immagini Afp)