Lens, (TMNews) - La "folle scommessa" del Louvre si sta rivelando una piacevole sorpresa: a un mese dalla inaugurazione della sede a Lens sono 120 mila i visitatori che hanno varcato la soglia di questo avveniristico museo nel cuore della regione mineraria di Pas de Calais."Si sono superati i 120.000 ospiti da quando è aperto: effettivamente è un numero molto importante che mostra due cose: intanto che c'è un vero entusiasmo, un vero interesse per questo progetto, un desiderio di scoprirlo e d'altra parte che si sta attuando con successo il progetto di appropriazione del territorio perché di questi 120.000 ospiti, molti vengono dal territorio ma molti altri vengono da più lontano, sono arrivati neozelandesi, canadesi, gente dal mondo intero", spiega orgoglioso il direttore Xavier Dectot.E' come se la regione di colpo si fosse risvegliata e avesse riscoperto un'anima nascosta tra le rovine delle vecchie miniere. E i visitatori sembrano apprezzare:"Le ricchezza del Louvre originale sono straordinarie, fanno bene a fare uscire le meraviglie che erano nascoste, che non poteva vedere nessuno", osserva Jean-Pierre, un 70enne proveniente dalla Normandia."È interessante fare un Louvre regionale, non tutti hanno la possibilità di andare a Parigi al Louvre- racconta questo ragazzo - per questo è interessante".Ad apprezzare il progetto sono anche gli albergatori della zona come Hassan Bella, responsable dell'Hotel de France:"Ci sono state ripercussioni fin dall'apertura, il 12 dicembre scorso. Lo si vede dalle presenze, ci sono molti ospiti, tanto stranieri quanto della zona. Il ristorante resta aperto un po' più a lungo e c'è un servizio continuato fino alle cinque o alle sei del pomeriggio".(Immagini Afp)